6 novembre 1978

UN'ARMA TREMENDA, IL " MALEFICIO "

 

Scrivi figlio mio sono Gesù.

Fedele alla promessa che ti ho fatto desidero continuare il discorso aperto ieri e comunicarti altre cose inerenti la Mia Chiesa.

La perfidia e la malizia delle potenze oscure del male è tale che ben difficilmente se ne può conoscere tutta l'estensione, cosi ben difficilmente si può comprendere come malizia e perfidia si siano insinuati, come una immensa nube tossica, nei più remoti meandri della mia Chiesa penetrando ovunque, avvelenando tutto e tutto oscurando.

Puoi tu oggi contare le eresie che lacerano la Chiesa?

Le potenze oscure dell’Inferno inoltre, asservendo a se i figli della loro chiesa voluta per disseminare tutti i mali possibili con cui colpire, lacerare e tormentare anime e corpi, hanno anche a disposizione un male grande, un’arma tremenda per colpire non solo lo spirito ma anche i corpi dei membri della Mia Chiesa: il maleficio!

 

Ciò suscita stupore e perfino scandalo in chi...

Del maleficio quanti ne sono vittime oggi! un numero senza numero!... eppure questa parola " maleficio " che è causa di indescrivibile sofferenza, suscita perplessità, dubbi e incredulità anche in coloro che ne sono vittime;

suscita derisioni e scherno in coloro che non credono;

suscita stupore e perfino scandalo in coloro che ne dovrebbero conoscere natura, provenienza, causa e dovrebbero suggerire modi e accorgimenti per difendersi e indicare i mezzi per combatterlo.

Ma chi sono questi che fingono stupore e meraviglia quando sentono parlare di maleficio? (p. 39)

E' incredibile a dirsi fin dove arriva la perfidia dei Demoni e dei loro alleati e collaboratori sulla terra, proprio perchè questi sono Sacerdoti, Vescovi e perfino Cardinali che sfacciatamente con subdoli pretesti, con una malizia e perfidia satanica e con un nauseante e finto zelo, proibiscono ai Sacerdoti affidati alle loro cure di usare dei mezzi buoni ed efficaci già indicati nel passato dalla Chiesa, accettati dalla Cristianità e usati da tutti i Santi che ne hanno apprezzato l'utilità e l'efficacia, avanzando come copertura della loro ipocrisia l'applicazione del Concilio, intesa a togliere di mezzo i tabù che potrebbero diminuire il prestigio della Chiesa!

Si e arrivati così a proibire ai Sacerdoti di " benedire " persone maleficiate, di limitare l'uso dell'acqua Santa imponendo anzi di benedire la stessa solo nelle Messe domenicali, e tutto naturalmente sotto l'apparenza di zelare il prestigio della Liturgia.

 

Maleficio: presenza di forze oscure occulte

Questo è un aspetto negativo e demolitore ma sono tanti gli aspetti negativi e demolitori della Pastorale moderna sviata com'è dal suo fine fondamentale che è quello di ristrappare le anime dagli artigli delle forze oscure del male.

Quello che sto dicendoti figlio sono piccoli squarci dei tragici mali della Mia Chiesa, i malefici sono una tremenda realtà la cui visione pero, per arte diabolica, è tolta anche alla vista degli stessi che ne sono colpiti.

Infatti nella volontà di chi li compie e di chi li opera il parlarne è ritenuto colpa, indice di ignoranza e di oscurantismo, mentre l'oscurantismo fa proprio parte della natura diabolica dei demoni che per mezzo della loro chiesa sulla terra lo diffondono, lo propagano portandolo nelle anime servendosi proprio dei malefici.

Che vuol dire maleficio, e cos'è: è la presenza di " forze oscure " occulte in persone, luoghi o cose con cui in genere si creano situazioni di sofferenza spirituale e materiale.

(p. 40)

Ho detto in genere, perchè non sempre ove sono presenze di forze oscure occulte vi è sofferenza, infatti in coloro che sono artefici dei malefici, sono cioè gli strumenti di queste forze oscure occulte, non vi è sofferenza spirituale o materiale, perchè viene ad essi risparmiata dalle stesse forze cui sono legati.

Lo " spiritismo " che è evocazione di forze occulte non è mai da Dio ma sempre dall'Inferno ed é mezzo per dilatare sulla terra il regno del Principe delle tenebre e così gli asserviti alla chiesa di Satana sono altrettanti apostoli zelatori di occulte presenze in anime, luoghi e cose, artefici quindi di tanta incredibile sofferenza.

Negare fatti e conseguenze della perfida attività delle potenze oscure dell'Inferno e come negare Dio il quale, per liberare l'umanità da tanto male, ha inviato sulla terra Me Verbo eterno di Dio fatto Carne a morire sulla Croce.

Figlio per ora basta, ti benedico, voglimi bene. (p. 41)