15 novembre 1978

CHI E' IL PIU' FORTE?

 

Figlio mio scrivi, sono Gesù che intendo continuare il discorso su fatti, cose e caos dell'ora presente riferentesi all'umanità ma in particolare alla Mia Chiesa.

In questi ultimi messaggi ti ho parlato di come e con quali armi il mondo invisibile dei Demoni è riuscito ad asservire a se Chiesa e popoli, e ora prevengo l'obbiezione di molti che stando così le cose si chiedono, allora chi è il più forte?

Tu sai già chi è il più forte, ma non lo sanno che in pochi ecco quindi il perchè di questi messaggi, perchè si faccia luce ove è tenebre e si tolga il velo caduto sugli occhi degli uomini irriflessivi e abulici che hanno usato ben poco il lume della ragione e ancora meno il lume della Fede, spenta ancora prima di svilupparsi, perchè possano rendersi conto delle grandi e sublimi realtà in cui sono immersi e di cui non hanno saputo avvantaggiarsene.

 

Hanno cercato ovunque ma...non hanno guardato dentro

Come un perseguitato che riesce a sfuggire ai persecutori che lo inseguono e affamato e stanco arriva in una grande casa ove si rifugia, è sfuggito sì ai suoi nemici, ma ora fame e sete lo mordono ed egli allora cerca ovunque senza trovare nulla né da mangiare né da bere per cui la sua situazione si è fatta difficile perchè se esce è braccato e se rimane dentro è la fame... ma egli però ha cercato ovunque meno che nella " dispensa " ricolma di ogni buon alimento!

Così sono gli uomini e i popoli di questo secolo incredulo, essi hanno cercato e frugato ovunque per cercare una soluzione ai loro problemi: hanno cercato e frugato nelle (p. 64) ideologie politiche, nella scienza, in nuove filosofie, nelle scoperte, nei viaggi, nei piaceri, nelle rivoluzioni e perfino nelle guerre, ma non hanno trovato nulla!

Essi non hanno guardato dentro l'unica camera del loro rifugio sulla terra, quella del soprannaturale, vera dispensa ricolma di ogni bene capace di saziare la fame e la sete che li mordono internamente.

Quante scoperte, quanti ritrovati ed invenzioni ma purtroppo non hanno scoperto il soprannaturale da cui solo potevano attingere tutto ciò che era necessario per appagare le loro grandi aspirazioni di felicità, di vera libertà, di giustizia e di amore.

Popoli e singoli uomini hanno cercato la luce e sono invece sprofondati in tenebre sempre più oscure, oggi poi popoli e Chiesa sono avvolti dalle tenebre fittissime della gelosia, della paura; hanno cercato l'amore e hanno trovato l'odio; hanno cercato la pace e hanno trovato guerre e rivoluzioni; hanno cercato la giustizia e debbono subire il sopruso delle più cupe ingiustizie... insuperbiti credevano di avere in mano la chiave magica della felicità ed invece si accorgono di essere nel malcontento e nella infelicità.

Questo è ciò che è successo per le generazioni del 20 secolo che hanno preteso di mettere in disparte Dio Onnipotente Onnisciente Onnipresente e, non solo di metterlo in disparte, ma di potersi impunemente sostituire a Lui mettendosi anzi direttamente contro Dio deridendolo e organizzandosi con " le leghe dei senza Dio ".

 

Nella purificazione coinvolta l'Intera Umanità

Bisogna proprio essere ciechi per non ravvisare in questo grandioso movimento marxista materialista una presa di posizione come quella che ci fu agli albori dei tempi tra le potenze oscure delle tenebre e le Potenze della Luce!

Per questo figlio mio ebbi a dirti altre volte che l'ora della purificazione sarà tale che non ha riscontro nella storia dell'umanità infatti, nel conflitto sempre in atto tra gli (p. 66) angeli neri della ribellione e quelli della Luce fedeli a Dio, sarà coinvolta l'intera umanità, non solo l'umanità vivente sulla terra, ma " tutta " l'umanità, andata salva in Paradiso o andata perduta nell'Inferno.

Figlio mio siamo al culmine della più grande crisi e proprio mentre le apparenze ti fanno vedere il non plus ultra della civiltà e del progresso, la realtà è ben diversa.

In altre occasioni figlio mio ebbi a dirti che se ti facessi vedere ciò che sta dietro la facciata della Mia Chiesa ne moriresti all'istante, oggi aggiungo che se ti facessi vedere ciò che sta dietro al sipario del mondo parimenti non potresti sopravvivere neppure un attimo.

Ti ripeto che il gigantesco e mostruoso inganno perpetrato da Satana a danno della vivente umanità non ha precedenti e solo l'immensa nube di male che la ricopre le impedisce di rendersi conto di questa tragica realtà.

Oh si, ridano pure gli uomini, proclamino pure il loro stolto scetticismo non fanno che destare in chi vede e capisce tanta amara commiserazione!

Figlio mio tu vedi e capisci gli effetti della superbia " radix omnium malorum " e vedi anche quanta verità nelle parole dello Spirito Santo perciò prega per approfondire in te l'umiltà " radix omnium bonorum ".

Ti benedico figlio e con te benedico tutti coloro che camminano dinnanzi a Dio in umiltà di spirito;

in verità, in verità ti dico, questi vedranno Dio. (p. 67)